Blog |

Cloud

The Microsoft Cloud Partner Program Part 1

Venerdì, 10 Giugno, 2022
Tempo di lettura: 4 minuti

“Il mondo sta cambiando.  Lo sento nell’acqua. Lo sento nella terra. Ne sento l’odore nell’aria”. J.R.R. Tolkien

 

Nella primavera del 2022, Microsoft ha annunciato che avrebbe trasformato il suo precedente programma per i partner (Microsoft Partner Network, MPN) nel Microsoft Cloud Partner Program.

La scadenza per l’inizio di questo nuovo programma, che sostituirà completamente l’MPN, è il 1 ottobre 2022 e prevede una struttura completamente nuova con associati cambiamenti significativi. Da notare che questi cambiamenti sono di vasta portata, ma sicuramente gestibili! Ma prima di entrare nei dettagli delle modifiche, sorge la domanda sul perché ciò sia avvenuto?

Perchè è stato fatto questo cambiamento?

Il mercato del software è in rapida evoluzione da prima della pandemia di Covid 19. La digitalizzazione avanzata, le nuove tecnologie, l’aumento della mobilità e molte altre cose hanno plasmato il mercato per anni, se non decenni. La pandemia ha ora intensificato o accelerato questa trasformazione digitale. Il passaggio al cloud non è più un mito nel mondo delle applicazioni aziendali, ma è in pieno svolgimento e sta avendo un impatto, seppur graduale, su tutti gli ambiti della vita e del business.

Dalla versione Dynamics 2013 e con la versione 2018 predisposta per il cloud, era chiaro che Microsoft avrebbe intrapreso questa strada. Le modifiche ora annunciate nell’ambito del Microsoft Cloud Partner Program sono, a nostro avviso, la necessaria conseguenza dello sviluppo del prodotto degli ultimi anni: Microsoft sta ora facendo del “cloud” il punto focale nell’area delle applicazioni aziendali. Ciò che era ancora quasi impensabile prima del Covid è diventato chiaro negli ultimi due anni: il cloud offre ai partner Dynamics potenziali di crescita molto ampi e chiare opportunità di guadagno, sia nel settore delle licenze che nei ricavi sui servizi.

In sostanza, questo passo pianificato è il punto di arrivo provvisorio di un viaggio iniziato molto tempo fa. Microsoft offre Office 365 come sistema cloud dal 2011, soluzioni come Dynamics 365 CRM o Finance & Operations nella versione cloud dal 2016 e Dynamics 365 Business Central dal 2018.

Il passaggio successivo di questo percorso consiste nel riflettere questi cambiamenti nel Microsoft Partner Program. Sebbene il programma per i partner sia stato aggiornato o ottimizzato più e più volte negli ultimi 30 anni, non è mai stato cambiato radicalmente. Si può considerare l’annuncio in arrivo il 1 ottobre 2022 come cambiamento fondamentale o un  riavvio.

Cosa è stato annunciato?

Nella primavera del 2022, Microsoft ha annunciato il “Microsoft Cloud Partner Program”. Questo annuncio rappresenta non solo una semplice ridenominazione, ma una ristrutturazione della rete dei partner. Finora, per interagire con Microsoft come partner all’interno del MPN, si doveva scegliere una delle seguenti opzioni: accettare lo stato di partner registrato, iscriversi all’Action Pack o ottenere una competenza Silver o Gold per evidenziare le proprie competenze e abilità rilevanti. Queste competenze Silver e Gold non esisteranno più con il nuovo programma dei partner.

Dal 01 ottobre 2022, i partner Microsoft potranno dimostrare il loro know-how e la loro qualifica in sei aree di soluzione  (e non in 18 competenze come prima con il MPN).

In ciascuna di queste sei aree di soluzione, i partner vengono misurati utilizzando il cosiddetto “Partner Capability Scores” (PCS) , che viene assegnato nelle tre categorie “Performance”, “Skilling” e “Customer Success”. Il PCS è un punteggio che i partner ricevono per aver ottenuto determinati successi in queste tre categorie.

A seconda dell’area di soluzione (Business Applications, Modern Work, Security o Azure) a cui si punta come partner, si possono raccogliere punti nelle tre categorie sopra citate (Performance, Skilling e Customer Success) con pesi diversi. Indipendentemente dall’area della soluzione, i partner devono raccogliere almeno 70 punti per essere riconosciuti come “Solution Partner”.

Inoltre, è necessario raggiungere almeno un punto in ciascuna delle cinque sottocategorie (Net Customer Adds, Intermediate Certs, Advanced Certs, Usage Growth e Deployments) per ottenere una qualifica complessiva per l’area della soluzione.

Dopo aver ottenuto la designazione per l’area delle soluzioni Microsoft, i partner possono convalidare e differenziare ulteriormente le proprie conoscenze approfondite guadagnando specializzazioni allineate alle aree delle soluzioni Microsoft. Il partner di soluzioni per le business applications può acquisire una o tutte le seguenti specializzazioni: sviluppo di applicazioni Low Code, gestione delle piccole e medie imprese, automazione intelligente.

La maggior parte dei partner ha già iniziato senza saperlo

Come accennato all’inizio, il Microsoft Cloud Partner Program rappresenta una struttura di partner completamente nuova. Ciò solleva naturalmente interrogativi e può portare a incertezze in determinate circostanze. Realisticamente, tuttavia, questa nuova struttura è anche il risultato di ciò che molti partner di Dynamics stanno già facendo comunque: promuovere ulteriormente la diffusione delle soluzioni SaaS. Da aprile 2022, i partner Microsoft possono visualizzare i propri progressi in base alla nuova struttura nel Partner Center.  Questi valori vengono importati centralmente non appena effettui una transazione per un cliente o invii una nuova certificazione, ecc. Sappiamo per esperienza che molti partner Dynamics sono rimasti sorpresi nel vedere a che punto sono già arrivati nel processo di qualificazione.

Con queste basi dovrebbe essere possibile padroneggiare con successo il resto del percorso. Companial offre diversi tipi di supporto per i partner Dynamics a questo proposito, a seconda del percorso scelto. Contattaci se vuoi saperne di più.

Companial è qui per guidarvi attraverso i dettagli, le tattiche e la preparazione necessaria per acquisire la designazione di Microsoft Solution Partner con il nostro Fast Track to Microsoft Cloud Partner Program.

Martina Plathe
Latest posts by Martina Plathe (see all)